Perchè nascono le assicurazioni a rate?

0
123

L’assicurazione auto, ormai lo sanno tutti, è obbligatoria per legge. Da sempre l’automobilista si è affidato al proprio agente o broker assicurativo per sottoscrivere il contratto RC auto. Il pagamento di tale contratto è stato sempre regolato con premio unico annuale, talvolta dilazionato in due pagamenti, cosidetti “semestrali” per consentire al cliente di abbattere l’impatto del premio che, sopratutto per le classi di rischio (CU) elevate, rischiava di essere oltremodo oneroso.

La crisi economica che viviamo dal 2008 e la costante riduzione delle spese da parte delle famiglie italiane ha fatto sì che l’industria assicurativo-finanziaria del nostro Paese creasse soluzioni più vicine alle esingenze della clientela retail. Da qui nasce l’offerta, posta in essere dalle Compagnie di Assicurazione e dalla Banche, di offrire ai propri clienti la possibilità di pagare la polizza auto con “comode” rate mensili.

Occorre precisare che il pagamento della polizza continua sempre ad essere basato sul premio unico e la decorrenza delle coperture assicurative ha inizio dalle ore 24.00 del giorno in cui il premio viene saldato interamente. Il premio annuo viene, semplicemente, dilazionato in 12 rate mensili il più delle volte a tasso zero.

Nella sostanza, dunque, sottoscriviamo un vero e proprio finanziamento rateale il cui controvalore complessivo è finalizzato al pagamento del premio unico annuale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.