Quali documenti servono per richiedere il mutuo in banca?

Documentazione della casa e dichiarazione dei redditi sono le prime carte che ci chiederà la nostra Banca per avviare la domanda di mutuo.

0
29

Recarsi in banca con la documentazione completa e utile per chiedere informazioni sulla fattibilità di un mutuo per acquisto casa aiuterà noi ed il consulente bancario ad intraprendere la strada più giusta ed in modo più veloce. Ci sono documenti imprescindibili per qualsiasi Banca; vediamo quali sono.

Tutte le Banche per valutare la possibilità di concedere, o meno, un mutuo ipotecario, hanno necessità di visionare la documentazione reddituale e la documentazione dell’immobile che intendiamo acquistare. Non sempre, però, tutti sanno quali documenti sono essenziali per dare il via alla nostra domanda di mutuo. Vediamoli nel dettaglio.

Documentazione Reddituale

Fare il calcolo dei nostri redditi è fondamentale per capire fino a che importo possiamo spingerci. Il Rapporto Rata Reddito, infatti, è il primo elemento che la Banca valuterà ai fini della concedibilità del mutuo e dell’importo finanziabile.

La documentazione reddituale varia a seconda della nostra attività lavorativa; in caso di lavoro dipendente, a tempo determinato o indeterminato, la documentazione da presentare in Banca sarà la seguente:

  1. Ultima dichiarazione dei redditi: mod. 730 o Certificazione Unica (CU)
  2. Ultime 3 buste paga

Se invece siamo dei liberi professionisti o lavoratori autonomi (soci di società, amministratori di società ed equiparati) la documentazione da produrre sarà:

  1. Ultime due dichiarazioni dei redditi (solitamente mod. UNICO)

Anche il RRR (Rapporto Rate Reddito) cambia a seconda della tipologia di attività professionale svolta; la Banca solitamente accetterà come limite massimo tali percentuali di indebitamento sul reddito netto mensile:

  • 35% per i lavoratori dipendenti.
  • 40% per i lavoratori autonomi.

Documentazione dell’Immobile

Veniamo adesso alla documentazione richiesta dalla Banca per potere attivare la domanda di mutuo e, nello specifico, per avviare la perizia tecnica sulla casa che intendiamo acquistare.

Tutte le Banche chiederanno certamente:

  • Titolo di Provenienza (es. compravendita, successione, donazione)
  • Documentazione di regolarità edilizia (es. certificato di abitabilità)
  • Planimetria Catastale
  • Visura Catastale (aggiornata alla data di richiesta del mutuo)

Alcune Banche chiederanno al richiedente il mutuo di integrare anche l’eventuale compromesso firmato o proposta d’acquisto accettata o ancora il preliminare di compravendita firmato davanti al Notaio.

Particolare attenzione va prestata per la documentazione di regolarità edilizia ed urbanistica. L’immobile che intendiamo acquistare, finanziando l’acquisto con un mutuo bancario, dovrà essere assolutamente in regola; non dovrà presentare alcun tipo di abuso edilizio, pena la mancata prosecuzione della domanda di mutuo.

Alla documentazione essenziale (reddituale e immobiliare) vanno aggiunte la documentazione anagrafica (i nostri documenti di identità e codice fiscale) e la situazione familiare, il più delle volte certificabile in autocertificazione (residenza, stato di famiglia e simili).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui